cerca

Varallo - Salone XXV Aprile

Le fiabe di Andersen, ma quelle divertenti e prive di dramma

Iniziativa dell'associazione culturale Fiorile e Messidoro

Associazione Messidoro

Varallo: domenica 16 gennaio alle 17,30 nel Salone XXV Aprile "le Fiabe di Hans Christian Andersen".

" ...cosa si deve inventare per poter riderci sopra e continuare a sperare... ". "A questo verso della canzone “L'anno che verrà” di Lucio Dalla ci siamo ispirati per continuare la rassegna nel 2022" spiegano dall'associazione culturale Fiorile e Messidoro.
Il periodo continua difficile ma l'anno che verrà (questo anno che ormai ha fatto capolino nelle nostre vite) ci auguriamo tutti possa essere foriero di buone notizie e nell'attesa che siano queste a contagiare ognuno di noi, la nostra attenzione si è rivolta alla favola, al sogno, alla fantasia.

Tre saranno le fiabe protagoniste di questo appuntamento - tutte del grande scrittore danese: La principessa sul pisello, Cinque in un baccello, I vestiti nuovi dell'imperatore.
"Nelle fiabe di Andersen, che pure sono state scritte per un pubblico infantile, il lieto fine non è obbligatorio: la piccola fiammiferaia muore di freddo, la sirenetta non può vedere realizzato il suo amore per il principe, il soldatino di stagno brucia nel fuoco - sottolineano gli organizzatori - Certo, la morte è sempre descritta in una trasfigurazione fantastica, come la via verso un paradiso cristiano in cui tutto è dolce e i sogni si realizzano. Ma sempre di morte si tratta. E spesso gli aspetti più tremendi di questi racconti oggi vengono attenuati con versioni edulcorate. Probabilmente Andersen non avrebbe approvato perché, in fondo, nelle fiabe, come nella vita, eliminare ‘a priori’ dolore e sofferenza ed esigere un lieto fine a tutti i costi, non ha poi molto senso. Per cui, per non venir meno alla sua filosofia, non ci siamo permessi di cambiare il finale a nessuna delle sue storie ma abbiamo però scelto alcune di quelle tra le più divertenti e prive di dramma... per poter riderci sopra e continuare a sperare". 

L'ingresso è libero: per partecipare Green pass rafforzato e mascherina Ffp2.

Per informazioni contattare l'indirizzo email: [email protected]

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500