cerca

Santhià - #NovembreInMusica

Tastar de Corde con Alessandro Pisa al liuto e voce di Gianluca Pisa

Madrigali in biblioteca civica

Santhià fratelli Pisa

I fratelli Pisa

Santhià: inizierà questa sera, venerdì 12 novembre, la rassegna #NovembreInMusica alla sua sesta edizione. L’appuntamento in biblioteca civica alle 21 avrà quali protagonisti Alessandro Pisa al liuto con la voce di Gianluca Pisa nella serata "Tastar de Corde". I fratelli Pisa intratterranno gli spettatori con madrigali, inframmezzati da interventi recitati e narrazioni a cura del gruppo Gli Sbiriulà e dell'Associazione La Voce. Durante la serata sarà possibile inoltre ammirare l'esposizione di ombrellini e ventagli dal '700 ad oggi a cura dell'Associazione Stato Maggiore Santhià.

Alessandro Pisa ha intrapreso gli studi musicali di tromba nella Banda “I Giovani” di Santhià. In seguito ha studiato chitarra, liuto e pianoforte presso la Scuola Media a Indirizzo Musicale dell'Istituto Comprensivo “Sant’Ignazio da Santhià”. Attualmente è iscritto alle classi di tromba e pianoforte del Liceo Musicale “Cavour” di Torino e studia organo con il maestro Carlo Montalenti presso la Scuola Diocesana di Musica Sacra di Vercelli. Fra i più giovani studenti di liuto in Italia, dal 2016 studia liuto con il maestro Davide Rebuffa presso il Centro Studi Piemontese di Musica Antica di Biella. In questi anni ha frequentato masterclass di liuto tenute da Eduardo Eguez e Hopkinson Smith. Ha suonato inoltre con la “Cavour Symphony Orchestra” di Torino, con il coro della Cappella Musicale della Cattedrale di Vercelli, con cui ha registrato il cd “M. A. Centorio - P. Heredia.”

Gianluca Pisa ha intrapreso gli studi musicali nella banda musicale “I Giovani” di Santhià suonando percussioni e flauto traverso. Attualmente frequenta la classe di flauto traverso e di pianoforte della scuola media a Indirizzo Musicale della città. Studia inoltre flauto traverso con il maestro Ivan Rondano presso la scuola musicale “Vallotti” di Vercelli; ed è studente di pianoforte con il maestro Carlo Montalenti. Inoltre è voce solista del Collegio degli Innocenti, formazione attiva nella Cappella musicale della Cattedrale di Vercelli, sotto la guida dei maestri monsignor Denis Silano e Roberto Berzero. Ha preso parte a numerosi concerti con la Cappella Musicale della Cattedrale di Vercelli, con cui ha inciso il cd “M. A. Centorio - P. Heredia” e “M. A. Centorio, Vocal and Instrumental Music” nel quale ha anche eseguito un brano come solista.

Proporanno: Recercare di Francesco Spinacino, Per dolor mi bagno il viso di Bartolomeo Tromboncino, Pavana, Saltarello, Piva alla Ferrarese di Joan Ambrosio Dalza, Ricercare settimo, Spagna seconda, Ricercare ottavo e Padoana descorda di Vincenzo Capirola, La Cancion del Emperador di Luys De Narvaez, Fantasia que contrahaze la harpa en manera de Ludovico di Alonco Mudarra, Fantasie e Ricercar di Francesco Canova da Milano, Pescatore che va cantando di Pietro Paolo Borrono da Milano, So ben mi ch’a bon tempo di Orazio Vecchi e Une jeune fillette di Jean Chardevoine.

Gli appuntamenti della rassegna proseguiranno venerdì 19 novembre alle 21 nella palestra delle scuole Pellico con la Banda Musicale I Giovani; sabato 20 novembre alle 21 al Palazzetto dello Sport dell'Iti con la Banda Musicale Cittadina, il gruppo tamburi e le majorettes; venerdì 26 novembre la biblioteca civica, alle ore 21, ospiterà “Stefano Ivaldi Swing Quartet", con special guest il celebre clarinettista genovese Francesco Bencini e venerdì 3 dicembre alle ore 21 al salone parrocchiale, sul suo pianoforte grancoda Steinway & sons, Riccardo Fracasso si esibirà per la prima volta nella sua città, accompagnato dalla voce recitante di Licia di Pillo. 
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500