cerca

Società del Quartetto - Museo Borgogna

"Vox Celli” con il violoncellista Lamberto Curtoni.

Concerto sabato 2 ottobre, prenotazione obbligatoria

Lamberto Curtoni

Il violoncellista Lamberto Curtoni

Vercelli, Museo Borgogna: sabato 2 ottobre alle 21 per la stagione 2021 della Società del Quartetto, sabato 2 ottobre, Museo Borgogna ore 21, è in programma "Vox Celli” con il violoncellista Lamberto Curtoni. Prenotazione obbligatoria alla Società del Quartetto o al Borgogna (iniziativa a pagamento). Il canto è la prima forma del fare musica e uno degli strumenti musicali più vicini alla voce è senza dubbio il violoncello. L’idea del concerto è quella di ricreare le emozioni del canto sull’arco e le corde, tramite i nuovi procedimenti compositivi del grande compositore e violoncellista torinese Lamberto Curtoni. Il titolo di questo nuovo appuntamento con la musica di oggi è mutuato da un "movimento" di un brano di Curtoni, Daseia, in cui dialogano elementi antichi con il linguaggio contemporaneo.
 Per sua natura il violoncello è uno strumento in grado di trasformarsi, di interpretare ed evocare sonorità molto differenti e in Vox Celli l’interprete si propone di portare al pubblico parte di quelle esperienze musicali compiute durante il suo percorso artistico. Nuove musiche e differenti linguaggi a creare un mondo sonoro in costante bilico tra l’antico e il moderno, l’oriente e l’occidente. Tutto in una fusione quasi religiosa con la meravigliosa acustica della sala grande del Museo Borgogna. Fra gli autori in programma, oltre allo stesso Curtoni, Mauro Montalbetti, Carlo Boccadoro, Caroline Shaw, Giovanni Catelli. Sono inclusi brani scritti appositamente per l’evento e presentati in prima esecuzione assoluta.

Lamberto Curtoni ha eseguito numerosi concerti in qualità di solista in prestigiose sedi tra le quali: Festival “La Milanesiana” di Milano, Unione Musicale di Torino, Cervo Festival, Teatro Grande di Brescia, Società del Quartetto di Vercelli, Foggia Auditorium di Santa Chiara , Monteverdi Tuscany Festival, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro Valle Roma, Roma Jazz Festival, Casa del Jazz di Roma, Theatre Municipal di Bastia (Corsica), Theatre National d’Algerie (Algeria), Blue Note di Milano, Festi- val de Musiche de Conques (Francia) nel 2014 e 2015, Castello Sforzesco di Milano, Umbria Jazz, Teatro Massimo di Cagliari, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro San Carlo di Napoli, Brescia Teatro Grande e Ravello Festival (nel 2010 e nel 2013), riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico e di critica. Ha collaborato con diversi artisti tra i quali: Gidon Kremer e la Kremerata Baltica, Yuri Bashmet e I Solisti di Mosca, Enrico Rava, Gavin Bryars, Julius Berger, Diego Fasolis, il coro femminile Islandese Graduale Nobili, Lyda Chen Argerich, Luca Ranieri, Enrico Fagone, Carlo Guaitoli, Michael Gutmann, An- drea Dindo, Gabriele Baldocci, Franco Battiato e prestigiosi ensemble tra i quali: Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Orchestra di Padova e del Veneto e Ensemble cameristico dell’Orchestra Rai. Divulgatore molto attento anche al pubblico più giovane, Lamberto Curtoni, collabora costantemente con Piergiorgio Odifreddi, Concita De Gregorio, Peppe Servillo e vari registi e coreografi tra i quali: Valter Malosti, Philippe Daverio, Federica Fracassi, Gianluca e Massimiliano De Serio e Matteo Levaggi per coniugare la musica ad altre forme artistiche. Yuri Bashmet, Luca Ranieri e i Solisti di Mosca gli commissionano un brano per due viole e archi, De Fidium Natura, eseguito in prima assoluta nel marzo 2011 presso il Teatro Grande di Brescia, ed in seguito alle Serate Musicali di Milano, all'Unione Musicale di Torino e al Festival d'Inverno di Sochi, in Russia. Nel 2012 in tour nei Paesi baltici la Kremerata Baltica esegue Isolario per orchestra d’archi ed electronics. Nello stesso anno a Como e a Padova prende parte al Gran Gala di Danza "Eleonora Abbagnato et ses amis", componendo ed eseguendo le musiche per un quadro dedicato al film di Luchino Visconti "Bellissima".
Nel luglio 2014 apre tutti i concerti del tour di Franco Battiato, su suo invito, con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini. Ed è stato invitato dallo stesso Festival l’anno successivo nuovamente in veste solistica. In ottobre, per una rappresentazione al Lincoln Center di New York, la compagnia del New York City Ballet gli commissiona un brano originale, Sensorium, per la coreografia di Matteo Levaggi.

Nell’estate 2017 ha debuttato al Ravello Festival Black Dust balletto commissionato e interpretato da Les Italiens de l’opera (interpreti principali l’Etoile Valentine Colasante e Alessio Carbone) formazione com- posta dai primi ballerini solisti de L’Opera de Paris, la serata che ha visto una grande partecipazione ed ha registrato il sold out di pubblico. Ancora nell’estate 2017 Lamberto ha debuttato con il brano Terzo Paradiso commissionatogli e ispirato al- l’omonima opera di Michelangelo Pistoletto. Nel settembre 2017 si è esibito, invitato dalla Fondazione del Teatro Grande di Brescia, in qualità di composer e performer.
É il compositore della colonna sonora del film “The Broken Key” di Louis Nero interpretato, tra gli altri, da Geraldine Chaplin, Rutghert Hauer, William Baldwin, Franco Nero e Christopher Lambert in uscita Italiana nel Novembre 2017 prodotta da
Warner Bros. e Casa Musicale Sonzogno e pubblicata da Warner Music. Di recente pubblicazione il suo album “Rinnovato Mistero” per l’etichetta Egea, in cui, tra altri lavori, è con- tenuto il suo Concerto per Violoncello e archi, interpretato
assieme alla Curtain’s String Orchestra. Nell'ottobre 2018 gli è stato conferito il premio quale miglior giovane talento in campo
musicale([...] “premiare il lavoro realizzato fino ad oggi, nonostante la giovane età, e valorizzare un talento che saprà dare ulteriore prestigio e un contributo di crescita al mondo dell’arte, della musica e dello spettacolo” [...]) dalla Fondazione Angeletti all’interno delle manifestazioni del Roma Film Festival. La cerimonia che si è tenuta nell’Aula Magna de La Sapienza (Roma) ha visto anche Ennio Morricone tra i premiati, con un riconoscimento alla carriera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500