cerca

Conferenza Al Forte di Bard

"Afghanistan, un’altra sconfitta" con Quirico, Pellizzari e Akbari

Appuntamento sabato 2 ottobre, prenotazione obbligatoria

Shamsia Hassani

Shamsia Hassani

Al Forte di Bard la conferenza “Afghanistan, un’altra sconfitta” con Domenico Quirico, Valerio Pellizzari e Enaiatollah Akbari. Un dialogo tra due prestigiose firme del giornalismo italiano con l’intervento di un ex rifugiato politico afghano che ha costruito in Italia il suo futuro. Ancora una volta l’Afghanistan rivive il terrore. La sua posizione strategica nel cuore dell’Asia lo ha condannato ad essere terreno di conquista delle potenze di ogni epoca storica: dai Persiani, ai Greci, sino ai Britannici, Sovietici e Americani. Ma tutti i più grandi eserciti hanno finito per soccombere tra i suoi deserti e le sue montagne. Cosa sta accadendo all’indomani del ritiro delle truppe Nato e dell’insediamento dei Talebani? Un Paese nel caos alle prese con un nuovo regime, con una popolazione allo stremo, tra sofferenze, soprusi e una devastante crisi economica. Per capire meglio la situazione dell’Afghanistan, nell’ambito della rassegna culturale Forte di Bard incontri, il Forte di Bard ospiterà sabato 2 ottobre, alle 21, la conferenza dal titolo Afghanistan, un’altra sconfitta. Dopo gli inglesi e i sovietici, anche gli americani nel cimitero degli imperi. Un dialogo tra due prestigiose firme del giornalismo italiano, Domenico Quirico e Valerio Pellizzari, con l’intervento di Enaiatollah Akbari, ex rifugiato politico afghano che ha costruito in Italia il suo futuro.

Domenico Quirico è inviato del quotidiano La Stampa e osservatore di molti dei conflitti che stanno insanguinando l’Africa e il Medio Oriente ed ha seguito in particolare tutte le vicende africane degli ultimi vent’anni dalla Somalia al Congo, dal Ruanda alla primavera araba. Valerio Pellizzari, giornalista e scrittore, ha viaggiato come inviato nell’Est europeo, nel Maghreb, ma soprattutto in Asia, dal Medio Oriente fino alla Corea del Nord ed è stato testimone dei maggiori avvenimenti in quella vasta regione dalla fine degli anni ’60. Enaiatollah Akbari, arrivato in Italia ormai più di dieci anni fa dall'Afghanistan dopo aver attraversato sei Paesi, si è laureato e ha ricostruito la sua esistenza. La sua storia è stata raccontata in "Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari" e “Storia di un figlio. Andata e ritorno" di Fabio Geda. Nell’occasione saranno esposte le immagini delle opere della street artist afghana Shamsia Hassani. L’evento è promosso dal Forte di Bard in collaborazione con le Librerie Mondadori e La Galleria del Libro di Ivrea. Firma copie al termine dell’incontro.

 

COME PARTECIPARE

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Telefono 0125 833811 - [email protected]

Accesso con obbligo di Green Pass.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500