cerca

In Monferrato

Itacà Migranti e Viaggiatori: festival del turismo responsabile

Il concerto conutry-folk di Roberto Amadè chiuderà la tappa

Itacà Migranti e Viaggiatori: festival del turismo responsabile

Torna dall’8 al 10 ottobre IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori - Festival del Turismo Responsabile, nella sua tappa in Monferrato con un ricco calendario di eventi, rivolti ad un pubblico eterogeneo e di tutte le età. Il bosco, il fiume Po, l'archeologia industriale sono i cuori pulsanti della nuova edizione di IT.A.CÀ Monferrato. Il tema guida dell'edizione 2021 è il diritto di respirare, come la risposta della rete del festival all’emergenza pandemica in atto.

Il festival IT.A.CÀ Monferrato è promosso ed organizzato da associazione culturale Il Picchio, Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese, Collettivo Teatrale, associazione Apea, Confraternita degli Stolti, in collaborazione con IT.A.CÀ - Migranti e Viaggiatori Festival del Turismo Responsabile, con Arpa Piemonte e con Fiab Monferrato, e il patrocinio della Città di Casale Monferrato e di Alexala - Agenzia Turistica Locale di Alessandria e Monferrato, e la collaborazione di numerosi enti, realtà associative, aziende del territorio ed il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

Il programma aggiornato è disponibile su Facebook nel gruppo pubblico Tappa IT.A.CÀ Monferrato Festival del Turismo Responsabile al link https://www.facebook.com/ groups/1100661103794769/ e su www.festivalitaca.net. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare Pier al 345-0034982, Ramona al 349-2578944 o scrivere a [email protected]

Già in questo fine settimana sono previsti degli appuntamenti: domenica 19 settembre in frazione San Grato di Sessant ad Asti con “Bagno di foresta di fine estate”, all’azienda vitivincola Bonzano Vini di Rosignano Monferrato in località Castello d’Uviglie, e domenica 26 settembre all’azienda vitivinicola Accornero Vini di Vignale Monferrato, a Ca’ Cima, con “MonferVINUM - Enotrekking in Monferrato”. Dal 23 al 26 settembre ci sarà il “Gran Trekking del Monferrato dei Castelli Bruciati” in quattro tappe per 100 chilometri. Sabato 25 settembre a Cantavenna di Gabiano ci sarà la passeggiata didattica sul “respiro del Bosco”. Sabato 2 e domenica 3 ottobre nei castelli di San Giorgio e di Camino “Pennelli pellegrini - sketching in Monferrato - un grand tour tra dame e faggi rossi”.

L’anteprima di domenica 3 ottobre sarà a Cella Monte con la presentazione del libro “Una storia lunga un’Eternit” di Giulia Di Leo. Venerdì 8 ottobre al mattino a Casale Monferrato ci saranno le camminate di “Vivere il Po a Casale Monferrato” e alle 18 nella sede dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese la presentazione del libro “Quando si andava in barca sul Po” di Claudio Marotto, Carlo Aletto, Mauro Percivalle con proiezione del film amatoriale del 1955 “Spiaggia d’occasione”; alle 21 sempre a Casale l’incontro “Oltre la frontiera”. Sabato 9 e domenica 10 ottobre in Val Cerrina, con ritrovo sul piazzale della frazione Piagera di Gabiano ci saranno quattro gare di trail running. Sabato 9 ottobre a Casale Monferrato alle 9 e alle 14 all’Imbarcadero, con prenotazione obbligatoria, “Tutti a bordo, fiato ai barcè” con un viaggio sull’acqua del fiume. Sabato 9 ottobre dalle 14,30 alle 17 sempre all'Imbarcadero ci sarà “Finalmente un po’ d’aria”, laboratorio creativo per bambini e famiglie a cura dell’associazione Artedù di Trino. Sabato 9 ottobre a Villadeati con partenza alle 9,45 ci sarà il “Cammino nel paesaggio sonoro”, una camminata naturalistica, mentre a San Giorgio Monferrato, al castello, ci sarà vari eventi per tutto il giorno. Domenica 10 ottobre a Casale Monferrato all’Imbarcadero dalle 9,30 soazio a “Il trenino dei minatori”, un trekking, mentre al castello dei Paleologi in piazza Castello ci saranno diversi eventi nell'arco della giornata. Alle 17,30 nel Parco della Cittadella di Casale Monferrato sarà il momento de “Il respiro della musica: il viaggio e la libertà”, evento di chiusura della tappa monferrina con il concerto di Roberto Amadè e Francesco Patella. Amadè presenta un concerto volutamente in stile “artista di strada”, con uno spirito “country- folk” con un repertorio che avrà come spirito e tema centrale “Il Viaggio e la Libertà” e presenterà brani noti della musica popolare americana e alcuni ri-arrangiamenti di celebri brani italiani. Amadè sarà accompagnato dal musicista e cantante Patella, con chitarre acustiche, loop station e gran-cassa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500