cerca

Il film

"Lupo Bianco": riprese alle battute finali

Arrivati a Vercelli gli attori Maurizio Nicolosi e Remo Girone

film Lupo Bianco

In dirittura d’arrivo le riprese del film “Lupo Bianco”: domenica 20 giugno erano già pronte al 70% e tra pochi giorni si concluderanno. Nel frattempo, a Vercelli, sono arrivati anche i famosi attori Maurizio Nicolosi e Remo Girone che interpreteranno rispettivamente l'imputato in un caso seguito dall’avvocato Carlo Olmo e il padre di quest’ultimo.

Qualche giorno fa, al Modo Hotel, c’è stata la conferenza stampa di presentazione del lungometraggio dedicato ai tre medici vittime del Covid: Luciano Bellan, Franco Barillà e Giovanni Canavero.

Le riprese erano iniziate il 31 maggio: “Le ultime a Vercelli sono state 60 anni fa – ha evidenziato Carlo Riva Vercellotti, consigliere regionale - Ma forse quelle più importanti che hanno reso Vercelli celebre nel mondo erano per Riso Amaro, nel secondo dopoguerra. Oggi l’ultima fonte di ispirazione è Olmo”. “Questo film porta la città di Vercelli nel mondo” ha sottolineato Gian Carlo Locarni, presidente del Consiglio comunale di Vercelli.

È poi intervenuto l’avvocato Enzo Guarnera del Comitato scientifico del Miur: “Il cambiamento – ha detto – è possibile solo a partire dalle nuove generazioni. Il film sulla vita di Olmo dà la possibilità di far capire che pur nascendo da condizioni svantaggiate si può avere un riscatto”. Il lungometraggio, infatti, è rivolto anche ai giovani: “Lanciamo un messaggio che speriamo venga colto dalle nuove generazioni. Un piccolo seme può diventare un giardino”, ha detto l’attrice Morgana Forcella.

Una delle sceneggiatrici del film è Stephanie Beatrice Genova, che ha amato sin da subito la storia: “L’ho sentita veramente viva in me. Veicola dei messaggi molto importanti e crea un ponte di collegamento tra l’Oriente e l’Occidente”. Intanto le riprese proseguono e sono già a buon punto: “Gli attori sono stati bravissimi, sono dei professionisti. Sono veramente contento di tutta la squadra” ha dichiarato il regista Tony Gangitano.

Il cast è d’eccellenza. Tra gli attori c’è Morgana Forcella che interpreta Angela Oliviero: “Lei è una persona molto discreta – ha dichiarato l’attrice - lavora tantissimo dietro le quinte, ma è il motore. Io voglio soffermarmi sul bagaglio umano che stiamo acquisendo attraverso questa lavorazione: è un’emozione continua avere con noi i veri protagonisti e vivere il loro percorso”.

Francesca Rettondini, invece, riveste il ruolo della dottoressa Carrisi: “Mi ha toccato tantissimo interpretare un ruolo che è stato determinante in questo periodo di pandemia. Ho cercato di restituire le emozioni per non dimenticare questo periodo che ci ha segnato e ci porteremo dentro”.

A interpretare Carlo Olmo è invece Sebastiano Somma: “Ci siamo ritrovati in questa città, che io non conoscevo, in una situazione fantastica. Stiamo facendo un lavoro di squadra continua. È una produzione complessa sia per quanto riguarda la pandemia, sia per quanto raccontiamo”.

Il film è dedicato a Bellan, Barillà e Canavero: “I veri eroi sono loro – ha sottolineato Carlo Olmo - Sono tre medici che hanno dato la vita nell’adempimento del loro dovere nella battaglia immane contro questo mostro che è il Covid. A loro, personalmente e concordemente con la produzione, ho deciso di dedicare la memoria di questo film”.

Infine è intervenuto Antonio Chiaramonte della CinemaSet: “La decisione di produrre il film Lupo Bianco nasce dal desiderio di dare ulteriore consistenza alla scelta di questa casa di produzione di utilizzare il cinema quale strumento per diffondere un messaggio di legalità”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500