cerca

Museo Leone - mostra

Eredità di affetti e di ideali dal fronte: i fratelli Garrone, alpini

Catalogato e digitalizzato il patrimonio epistolare dei due eroi

Fratelli Garrone

Museo Leone: dal 12 giugno al 31 ottobre si terrà la mostra "Da una Vita all'altra. I fratelli Garrone: eredità di affetti e di ideali dal fronte della Grande Guerra". L'esposizione è parte del progetto "I fratelli Garrone e il loro epistolario" attraverso il quale sono in fase di conclusione la catalogazione e la digitalizzazione del patrimonio epistolare dei due eroi vercellesi composto da oltre 3700 lettere e ora depositato al Leone, museo della memoria storica, proveniente dalla sezione cittadina dell'Associazione Nazionale Alpini.

Giuseppe Garrone era nato a Vercelli nel 1886. Magistrato, si arruolò volontario nel Regio Esercito partecipando alla Prima Guerra mondiale. Caduto sul Monte Grappa, a Col della Berretta il 14 dicembre 1917, per il suo comportamento venne insignito della Medaglia d'oro al valor militare alla memoria. Eugenio Garrone, classe 1888, invece ferito gravemente sul Monte Grappa, morì poche settimane dopo il fratello all'ospedale di Salisburgo. Anche lui fu insignito della Medaglia d'oro al valor militare.  Quando l'Italia entrò in guerra i due fratelli decisero di partire per il fronte, nonostante fossero stati riformati, alla leva, per "esilità toracica". A loro è intitolata una via e la sezione di Vercelli dell'Associazione Alpini.

"Il progetto e la mostra - spiega Luca Brusotto, conservatore del Leone - sono patrocinati e promossi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Struttura di Missione per gli anniversari di interesse Nazionale, in collaborazione con il Comune, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Andi Vercelli, Meeting Art, Soprintendenza Bibliografica e Archivistica del Piemonte e della Valle d’Aosta, Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea “Giorgio Agosti”, Società Storica Vercellese".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500