cerca

Comunità Ebraica di Vercelli

Visita alla sinagoga, esempio monumentale dell'emancipazione

Obbligo di prenotazione entro l'8 maggio

Sinagoga di Vercelli interno

L'interno della sinagoga di via Foà

Comunità Ebraica di Vercelli: domenica 9 maggio visita guidata alla sinagoga. L'iniziativa, a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria entro l'8 maggio, prevede tre turni: alle 15, alle 16 e alle 17.

Con l'emancipazione del 1848 si pose subito il problema dell'edificazione di un nuovo luogo di culto più consono alle dimensioni numeriche della comunità ebraica di Vercelli (oltre 600 persone) e al suo prestigio nella città. Il progetto fu inizialmente affidato nel 1864 all'architetto Marco Treves, vercellese, che già aveva ideato la grande sinagoga di Firenze. Il progetto tuttavia si rivelò troppo dispendioso. Fu l'architetto Giuseppe Locarni che tra il 1874 e il 18 settembre 1878 seguì la costruzione dell'edificio.

Per far posto al grandioso edificio si rese necessario abbattere un intero isolato del vecchio ghetto, incluso il palazzo che ospitava la vecchia sinagoga, i cui arredi furono momentaneamente spostati in una sala dell'asilo Levi. Per festeggiare l'inaugurazione, che avvenne con grande concorso di popolo alla presenza del rabbino Giuseppe Raffael Levi e delle autorità cittadine, la comunità fece anche coniare una medaglia di bronzo commemorativa.

Dopo la seconda guerra mondiale, anche in conseguenza del declino demografico della comunità ebraica di Vercelli, la sinagoga ha attraversato un periodo di degrado, rimanendo a lungo tempo chiusa. Solo nel 2003 è iniziata a campagna di importanti restauri.

Per prenotarsi scrivere entro l'8 maggio a: [email protected]
All’entrata sarà rilevata la temperatura corporea, sarà a disposizione il gel disinfettante ed è obbligatorio indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500