cerca

Crescentino - Istituto Calamandrei

Confronto online con lo scrittore Alessandro Robecchi

'Bagaglio di letture personali determinante per creare un romanzo'

Alessandro Robecchi

Lo scrittore Alessandro Robecchi

Crescentino: Alessandro Robecchi incontra online gli studenti della classe IV Sistemi informativi aziendali dell’Istituto P. Calamandrei. Si è svolto infatti il primo dei tre appuntamenti del progetto 'Adotta uno scrittore', iniziativa del Salone del libro di Torino rivolta all'educazione alla lettura e alla promozione della cultura nelle scuole.

Robecchi, autore di romanzi gialli, giornalista scrittore di testi per la tv e il teatro, da poco nelle librerie con Flora, edito da Sellerio, ha incontrato via Meet gli studenti, per un momento di confronto. I ragazzi avevano già letto il romanzo discutendone in classe con la docente di lettere Marisa Bellero. "All'inizio c'era un po’ di imbarazzo, poi la disponibilità di Robecchi e il suo stile informale ha conquistato gli studenti – spiega Bellero - Si è parlato del lavoro dello scrittore, delle grandi passioni e piccole ossessioni, di un giallo anomalo che si fa critica della televisione e analisi della società attuale, di un rapimento, di una performance surrealista".

Sottolineando  l'importanza di non essere banali, di essere semplici per poter parlare a tutti ma non semplicistici nel raccontare le cose, Robecchi ha sottolineato che un testo non nasce mai dal nulla e il bagaglio di letture personali è determinante per la creazione di un nuovo romanzo; se il lettore si lascia sedurre da ciò che legge si 'appropria' di immagini, situazioni, personaggi che diventeranno sue e potrà poi  rielaborare.

Marika dice: "L'incontro con lo scrittore mi ha permesso di scoprire un mondo diverso da quello a cui siamo abituati, noi  che solitamente non amiamo leggere , abbiamo apprezzato le sue considerazioni e  mi ha indotta a nuove riflessioni". Giulia aggiunge: "Ci ha aiutato a capire cosa c’è dietro alla pagina scritta, il lavoro e la fatica dello scrivere, in particolare riguardo al  suo libro ci ha aiutato a capire i riferimenti alla vita reale che sono presenti nel libro". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500