cerca

soccorso alpino della guardia di finanza

Mollia: ritrovata in un canalone la coppia dispersa

I due cercatori di funghi erano scomparsi da ieri, venerdì 26 agosto

Mollia: ritrovata in un canalone la coppia dispersa

Ritrovata all'interno di un canalone la coppia di cercatori di funghi che da ieri, venerdì 26 agosto, risultava scomparsa in località Grampa nel comune di Mollia. Fin dalle 23 una squadra a terra, il Soccorso alpino di Alagna Valsesia e un'unità cinofila  della Guardia di finanza si sono attivati per rintracciare la coppia. Sono intervenuti inoltre due elicotteri della Guardia di finanza della sezione di Bolzano e di Varese. Fondamentale è stato l'utilizzo della tecnologia: agganciandosi al Gps, e non alla rete, gli operatori sono riusciti a rinvenire la posizione del telefono dell'uomo scomparso. La coppia si trovava appunto all'interno di un canalone molto scosceso: il recupero è stato effettuato a mezzo calata con la fune dell'elicottero. I due ora sono stati ricoverati in ospedale e sono affidati alle cure dei medici: la donna (in codice giallo) presentava un trauma cranico contusivo, mentre l'uomo (in codice verde) diverse contusioni.
Oltre alla Guardia di finanza è intervenuta la squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Varallo Sesia unitamente a quella di Vercelli e ai volontari di Cravagliana, il Cnsas (Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico Piemontese) e i carabinieri.
"La Guardia di finanza - dichiara il comandante provinciale Ciro Natale - ha come compito quello di salvaguardare le vite in pericolo, anche a rischio della propria. Per fare questo è necessaria inoltre una forte cooperazione con il comparto aereonavale e con la tecnologia, la quale ha permesso di concentrare le ricerche in una determinata zona e di salvare la coppia. Importante è la cooperazione con il Cnsas, i volontari e con tutte le altre forze".

Gli interventi del Soccorso alpino della Gdf di Alagna

Dall'inizio del 2022, la stazione di soccorso alpino della Guardia di finanza di Alagna Valsesia è stata attivata in 49 interventi di soccorso: per la ricerca e per il recupero di persone disperse in alta montagna e in zone impervie della provincia di Vercelli e per infortuni sulle piste da sci. Nel corso degli interventi sono state 38 le persone soccorse risultate illese o ferite, mentre due sono state ritrovate morte. Molti di questi interventi sono stati eseguiti avvalendosi della cooperazione degli elicotteri del Corpo dotati di tecnologie d'avanguardia per la localizzazione delle persone in pericolo, disperse o scomparse. "Ma soprattutto - conclude Natale - grazie al coraggio dei ragazzi del SAGF che operano nelle situazioni di emergenza affrontando rischi e fatiche, come successo anche in quest'ultimo intervento che ha richiesto il recupero delle persone a mezzo calata con la fune dall'elicottero"

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500