cerca

La sanzione

Serve al tavolo, ma deve essere in quarantena: chiuso bar di corso De Rege

L'uomo era accompagnato anche dal figlio minorenne

Serviva le persone al bar, insieme al figlio minorenne, nonostante dovessero essere in quarantena. Dopo un controllo della polizia, avvenuta questa mattina, giovedì 4 marzo, per l’esercizio, situato in corso De Rege, è scattata immediatamente la cessazione dell’attività per cinque giorni a seguito delle norme anti Covid.

Il fatto: una pattuglia della polizia, su un’auto civetta, mentre effettua controlli sugli esercizi di bevande, scopre che un uomo, residente a Borgo Vercelli, è intento a servire due clienti pur essendo censito tra le persone tenute a osservare il periodo di quarantena fiduciaria nella propria abitazione, essendo stato a contatto con un individuo positivo al virus. L’uomo, infatti, non poteva uscire dalla propria residenza fino all’esito del tampone molecolare stabilito dall’Asl. Nell’attività, inoltre è presente anche il figlio, segnalato alla Procura per i minorenni di Torino, che avrebbe dovuto osservare le stesse imposizioni del padre.

L’uomo è stato denunciato per non aver osservato le cautele previste dalla legge per impedire la diffusione del Covid e dovrà pagare 400 euro per la violazione del Dpcm.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500