cerca

Covid

Vercellese: i controlli della Polizia in "zona arancione"

Sono stati utilizzati 13 operatori in più rispetto all'ordinario

Polizia di Stato

Trentotto persone identificate e 25 veicoli controllati nel pomeriggio di lunedì 1° marzo nel vercellese.

Nel corso della continua attività di contrasto della diffusione del virus Covid-19 e con il passaggio della Regione Piemonte da “zona gialla” alla più rigorosa “zona arancione”, la Polizia di Stato ha potenziato il servizio di controllo del territorio avvalendosi di operatori della locale Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Torino. Durante il servizio di Polizia sono state impiegati tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e due pattuglie della Questura, per un totale di 13 operatori in più rispetto all’ordinario servizio di controllo del territorio, che hanno consentito di effettuare estesi pattugliamenti nel territorio vercellese.

L’attività di controllo si è concentrata anche in Provincia, precisamente a Santhià, attraverso il controllo scrupoloso degli esercizi commerciali cittadini al fine di verificare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia da parte degli avventori e dei gestori. Inoltre, sono stati effettuati mirati posti di controllo lungo le arterie di collegamento alla città che hanno condotto all’identificazione di 38 persone e al controllo di oltre 25 veicoli. Gli operatori di Polizia hanno anche controllato numerose autocertificazioni di cittadini provenienti da altri Comuni e Regioni per verificare la legittimità dei loro spostamenti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500