cerca

Emergenza

Ferratista tedesco va in choc anafilattico sul monte Mucrone

Intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese

Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese

Complesso intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese questa mattina, lunedì 4 luglio, nella zona del Monte Mucrone, Biella, per un ferratista con una reazione allergica.

Si trovava sulla cima a 2335 metri con due compagni quando ha iniziato ad avvertire i sintomi e ha chiamato i soccorsi. La centrale operativa ha inviato in zona il Servizio Regionale di Elisoccorso che è riuscito a sbarcare il tecnico del Soccorso Alpino intorno a quota 1900, al di sotto della linea della nebbia. Il tecnico ha quindi raggiunto il paziente valutandone le condizioni e iniziando ad accompagnarlo a piedi verso valle.

Nel frattempo sono partite le squadre a terra della neonata stazione Elvio-Oropa del Soccorso Alpino che sono risalite con il mezzo fuoristrada dal Santuario di Oropa lungo la pista sterrata verso l'arrivo della ex funivia, trovandosi però costrette a procedere a piedi a causa delle pessime condizioni del manto. Nel frattempo il tecnico di Elisoccorso, il paziente e i suoi due compagni hanno raggiunto a piedi il rifugio Rosazza poiché la nebbia era ulteriormente calata di quota e hanno proseguito verso valle fino a incontrare la squadra a terra che saliva. Grazie a un'apertura della nebbia, il tecnico e l'infortunato sono stati imbarcati sull'eliambulanza al verricello, mentre la squadra a terra e i due compagni dell'infortunato hanno proseguito fino a Oropa. L'uomo è di nazionalità tedesca e gli è stato diagnosticato uno choc anafilattico lieve, provocato da cause ancora in fase di accertamento.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500