cerca

Compagnia carabinieri di Alba

Furti in abitazioni ed aziende agricole: due persone arrestate

I ladri colti in flagrante dopo la segnalazione di un vicino

Carabinieri 112

Furti in abitazioni ed aziende agricole in tutta l’Alta Langa. Due persone arrestate dai carabinieri di Alba.

Dallo scorso mese di aprile, le Stazioni della Compagnia carabinieri di Alba hanno ricevuto numerose denunce di furto in abitazione ed in aziende agricole, registrando una recrudescenza di questo fenomeno micro-criminale in località normalmente tranquille e caratterizzate da un elevato controllo di vicinato e da una buona collaborazione con le forze di polizia. Le costanti attività di controllo del territorio e di scambio informativo con la popolazione hanno permesso ai militari di individuare due fratelli residenti nel braidese quali probabili autori dei furti e di arrestarli in flagranza di reato in occasione di un’incursione in un’abitazione.

"In quella circostanza i due non sono passati inosservati ad un vicino, che aveva notato due estranei entrare in quella casa utilizzata dai proprietari come dimora di villeggiatura, ed aveva avvisato immediatamente i carabinieri - spiegano dal Comando - Una pattuglia di militari intervenuta altrettanto celermente, riusciva a bloccare i due che erano ancora intenti a rovistare nell’appartamento. I successivi accertamenti permettevano di rinvenire nella loro disponibilità altri oggetti che da subito apparivano di dubbia provenienza. I carabinieri avviavano un’attività di indagine finalizzata alla ricostruzione degli spostamenti dei giovani, intrecciavano i dati inseriti nelle denunce confrontandoli con la refurtiva rinvenuta, riuscendo a ricostruire una dozzina di episodi ed a restituire gran parte del maltolto ai legittimi proprietari".

I furti tutti perpetrati con le medesime modalità, cioè attraverso la manomissione degli infissi posti al pian terreno di abitazioni e di aziende agricole, si sono verificati nei comuni di Albaretto della Torre, Arguello, Cerretto Langhe, Cortemilia, Cravanzana, Sinio e Torre Bormida. "I due topi d’appartamento, incensurati ed originari del torinese, per circa un mese hanno percorso in lungo e in largo la Langa, introducendosi nelle abitazioni più isolate, asportando dal loro interno tutto quanto potesse essergli utile: dagli strumenti agricoli grandi e piccoli, ai serramenti, ai suppellettili, agli elettrodomestici. Parte di questo materiale, principalmente attrezzi da lavoro agricolo, finito sotto sequestro, è ancora custodito dai carabinieri che stanno cercando di ricostruirne la provenienza e di rintracciare gli aventi diritto". I due sono stati posti agli arresti domiciliari.

Dal Comando desiderano "sottolineare l’importanza del contributo della cittadinanza nell’ambito della gestione della sicurezza a livello locale; nel caso di specie il contributo iniziale di un cittadino ha permesso il tempestivo intervento dei carabinieri e l’avvio di un’indagine più strutturata su un fenomeno che influisce sensibilmente sulla sicurezza percepita, come quello dei furti all’interno di proprietà privata. Si aggiunge che alcuni attrezzi da lavoro agricolo sono tutt’ora sequestrati, pertanto la diffusione della notizia tra la popolazione potrebbe far risalire ai legittimi proprietari ed a scoprire eventuali ulteriori furti".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500