cerca

Comando provinciale di Cuneo

Alba: smantellato un "drive-in" della cocaina, tre arresti

L'operazione dei carabinieri

Carabinieri Cuneo

La merce sequestrata dai carabinieri

Nella serata di sabato 12 marzo scorso, i carabinieri della Compagnia di Alba hanno arrestato tre uomini, tutti cittadini albanesi di età comprese tra i 25 ed i 50 anni, sospettati di avere messo in piedi una fiorente attività di spaccio, segnalata anche da diversi residenti nel vicinato.

Carabinieri Alba

"Grazie ai servizi di osservazione effettuati dai militari, è stato possibile ricostruire che i tre uomini erano soliti invitare i propri clienti nelle immediate vicinanze dell’edifico ove in una mansarda avevano costituito la loro base ed effettuare gli scambi a bordo dell’autovettura di questi i quali, pagata la dose, si allontanavano senza destare sospetti - spiegano dal Comando provinciale di Cuneo - Monitorati per alcuni giorni gli scambi e controllati diversi clienti, tutti segnalati quali soggetti assuntori, i carabinieri sono quindi intervenuti, fermando dapprima il soggetto più giovane, incaricato di effettuare le cessioni dello stupefacente e, poco dopo, a seguito della perquisizione eseguita all’interno della mansarda, gli altri due presenti nell’appartamento".

Questi ultimi hanno tentato inizialmente di barricarsi costringendo i militari ad accedere con la forza in casa, ove è stato scoperto un vero e proprio laboratorio per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente. In particolare, sono stati trovati e sequestrati 5.300 euro in contanti "ritenuti provento dell’attività di spaccio", numerose dosi di cocaina confezionate già pronte all’uso, telefoni cellulari e materiale per il confezionamento della droga. I tre sono stati portati in carcere con l’accusa di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento.

All’esito degli accertamenti svolti dai carabinieri, è emerso inoltre che il più grande dei tre avesse diversi nominativi di copertura con i quali risultava essere già stato precedentemente denunciato per furti e rapine in altre zone del territorio nazionale e una condanna a carico emessa dal Tribunale di Ancona, che dovrà ora scontare nel carcere di Asti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500