cerca

Comando provinciale di Cuneo

Picchiavano e sfruttavano i lavoratori stagionali in vigna, arrestati

Operazione congiunta di Guardia di finanza e carabinieri

Guardia di finanza e carabinieri

I Finanzieri del Gruppo di Bra (Cuneo) e i Carabinieri delle Compagnie di Alba (Cuneo) e Canelli (Asti), hanno arrestato due coniugi di 42 e 37 anni di origini macedoni, titolari di una cooperativa operante nella fornitura di forza lavoro in agricoltura per conto terzi.

Nel corso delle indagini sono stati raccolti diversi indizi a carico degli indagati, che reclutavano manodopera straniera, principalmente di origine africana e balcanica, al fine di occuparla nei lavori stagionali in vigna nelle zone a confine tra le Langhe e l’astigiano, ponendola in condizioni di pesante sfruttamento, collocando i braccianti in sistemazioni alloggiative fatiscenti ai limiti dell’insalubre, non osservando le norme sulla sicurezza, costringendoli a condizioni lavorative e di vita degradanti e sfruttando economicamente il loro lavoro.

I lavoratori, ogni giorno della settimana erano costretti anche a turni massacranti di oltre dieci ore di lavoro continuative, non potevano allontanarsi autonomamente dal luogo di lavoro e subivano aggressioni fisiche o minacce quando qualcuno di loro provava a ribellarsi a tale situazione. Per l’uomo si sono aperte quindi le porte del carcere, mentre per la moglie sono stati disposti gli arresti domiciliari. Entrambi gli arrestati dovranno difendersi dalle accuse di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, atti persecutori, maltrattamenti e percosse.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500