cerca

Compartimento Piemonte e Valle d'Aosta

Controlli nelle stazioni: 4 indagati e 122 pattuglie impegnate

Due persone indagate e due denunciate a Torino e Novara

Polizia ferroviaria polfer

Quattro indagati, 1.994 persone controllate di cui 369 con precedenti di polizia, 122 pattuglie impegnate nelle stazioni sia in divisa che in abiti civili per attività antiborseggio finalizzata a contrastare i furti in danno dei viaggiatori, 21 servizi di vigilanza a bordo treno per un totale di 52 treni presenziati, 10 servizi lungo linea e 36 quelli di ordine pubblico.

Questi i risultati dell’attività durante le festività natalizie del Compartimento polizia ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. Durante le giornate festive e prefestive sono stati predisposti dalla polizia ferroviaria mirati servizi di vigilanza nelle principali stazioni ferroviarie e negli scali di competenza. In particolare, a Torino i controlli si sono svolti anche con l’ausilio delle Unità cinofile antidroga e antiesplosivo messe a disposizione dal Questore. 

A Torino Porta Nuova, nel corso dei controlli, è stato indagato un cittadino marocchino per il reato di detenzione di sostanza stupefacente. Sempre a Porta Nuova, gli agenti della Polfer hanno denunciato una ventenne italiana in relazione al reato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, nonché per lesioni personali e danneggiamento di un telefono cellulare di Trenitalia. Nella stazione di Torino Porta Susa gli operatori Polfer, a seguito di un intervento su un treno Alta velocità, hanno indagato un 29enne italiano per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e manifesta ubriachezza.

A Novara, gli agenti su segnalazione di un capotreno sono intervenuti a bordo di un treno in arrivo da Domodossola, in quanto due viaggiatori, un italiano e un marocchino, sprovvisti di biglietti, si sono rifiutati di esibire i documenti. Alla vista dei poliziotti, il cittadino italiano è stato immediatamente fermato e successivamente denunciato per rifiuto di fornire generalità, mentre il marocchino che ha tentato di fuggire, è stato rintracciato per le vie della città dai poliziotti. Accompagnato negli uffici di polizia, è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e per rifiuto di fornire generalità.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500